Duomo di Berlino

Il Duomo di Berlino (in tedesco Berliner Dom) è uno dei monumenti più suggestivi di Berlino. È la principale chiesa della capitale tedesca, oltre che un centro di culto molto importante per la numerosa comunità protestante. Il Duomo di Berlino si trova nel quartiere del “Mitte“, nella Schlossplatz (piazza del castello) e il suo ingresso principale si apre sul Lustgarten.

La ricostruzione del Duomo di Berlino e della cupola

La costruzione del Duomo di Berlino iniziò nel 1717, su disegno di Johann Boumann. Lo stile del primo Berliner Dom era di tipo barocco, fino a quando nel 1822 venne mutato lo stile da Karl Friedrich Schinkel, che privilegiò uno stile più neoclassico e in voga con il gusto dell’epoca. Fino a quando, nel 1894, l’imperatore Guglielmo II non ne ordinò la distruzione e la successiva ricostruzione, su disegno dell’architetto Julius Raschdorff, in uno sfarzoso stile neobarocco. Il Berliner Dom è uno dei monumenti più grandiosi dell’età guglielmina.

Il 24 maggio 1944, a seguito dei bombardamenti aerei degli alleati, la lanterna del Berliner Dom venne colpita, scatenando un furioso incendio che si propagò per tutta la copertura e che ne causò il crollo. Il Duomo di Berlino venne successivamente restaurato e la cupola ricostruita, tra il 1975 e il 1981, in uno stile più sobrio e senza aggiungere i campanili e le elaborate lanterne della cupola che c’erano in origine. La cattedrale venne riaperta al pubblico il 6 giugno 1993, mentre nel 2006 è stato rimosso il coronamento della lanterna della cupola per un restauro ed è stata ricollocata nel corso dello stesso anno.

Duomo di Berlino, Berliner Dom

Cosa vedere nel Duomo di Berlino

Tra i monumenti di notevole pregio presenti nel Berliner Dom, da segnalare in particolar modo la cripta dei sotterranei (in tedesco “Hohenzollerngruft”), dove si trovano le tombe dei re e dei numerosi componenti della famiglia reale degli Hohenzollern. Tra le sepolture presenti nella cripta, spiccano in particolare quella di Federico I e della moglie Charlotte, entrambe opera di Andreas Schlüter, e il sarcofago di Giovanni I di Brandeburgo, risalente al 1530, realizzato dallo scultore tedesco Peter Vischer il Vecchio.

Il meraviglioso organo a canne del Duomo di Berlino, l’organo Sauer, si trova sul matroneo del braccio sinistro del transetto. Costruito nel 1905 su progetto dell’organaro tedesco Wilhelm Sauer, del quale porta il nome, l’organo è stato restaurato nel 2006. Oltre al monumentale organo Sauer, il Duomo di Berlino ospita un altro organo, l’organo Schuke, costruito nel 1946 dalla ditta organaria Alexander Schuke Potsdam Orgelbau e che si trova nella cappella dove si celebrano i battesimi e i matrimoni.

Orari e prezzi del biglietto

Il Duomo di Berlino è aperto tutti i giorni, da lunedì a domenica, con orari per le visite guidate dalle 09.00 alle 20.00 (da lunedì a sabato), e dalle 12.00 alle 20.00 nelle domeniche e nei giorni festivi. Le visite non sono permesse durante la messa e altre celebrazioni, mentre dal 1 ottobre al 31 marzo la chiusura è prevista per le 19.00 anziché per le 20.00. Per i visitatori con disabilità, il Duomo di Berlino mette a disposizione un ascensore.

Il prezzo del biglietto per visitare il Duomo di Berlino è di 7 €, mentre il prezzo ridotto è di 5 €. Se hai la Berlin Welcome Card puoi risparmiare il 28%.

Salva

Da non perdere