Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche

La Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche (“chiesa commemorativa dell’imperatore Guglielmo”), conosciuta anche più semplicemente come Gedächtniskirche, è una chiesa situata nel quartiere Charlottenburg.

Alta 113 metri, si trova al centro della Breitscheidplatz, che costituisce l’inizio delle strade principali del quartiere.

Danneggiata in modo importante dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, la Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche non è stata più ricostruita e i suoi ruderi offrono ancora al giorno d’oggi una testimonianza viva e profonda degli orrori della Grande Guerra.

La distruzione durante la Seconda Guerra Mondiale

La costruzione della Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche venne ordinata dall’imperatore Guglielmo II, che la fece erigere in memoria del nonno, Guglielmo I, tra il 1891 e il 1895. La chiesa venne progettata dall’architetto Franz Schwechten, che si ispirò alle chiese romaniche presenti nella Valle del Reno.

La chiesa originale era un monumento di straordinaria grandezza e, all’interno, vi erano numerosi mosaici che rappresentavano la vita e le opere di Guglielmo I. Nel 1943 subì gravi danni da parte dei bombardamenti degli alleati.

Quattordici anni dopo, l’architetto Egon Eiermann avanzò un progetto di costruzione di una nuova chiesa e di un abbattimento del vecchio rudere, ma le proteste di gran parte della popolazione berlinese lo fecero desistere dal suo proposito.

Accadde qui

19 Dicembre 2016 Attacco terroristico nei mercatini di Natale

Da non perdere