Topografia del Terrore

Cos’è la Topografia del Terrore

Conosciuta con il nome originale Topographie des Terrors, è un museo di Berlino nato nel 1987 a Berlino, allo scopo di documentare il sistema del terrore instaurato dai nazisti in Germania prima e durante la Seconda Guerra Mondiale.

La prima mostra della Topographie des Terrors nacque in occasione del 750esimo anniversario di Berlino e venne poi proseguita, portando ad una raccolta impressionante di documenti che vanno dal 1933 (anno in cui Hitler salì al potere e instaurò il regime nazista) al 1945, quando con il suicidio del dittatore si concluse anche la Grande Guerra.

Si trova vicino a Potsdamer Platz, precisamente accanto al Gropius Bau (museo di arte) e vicino all’edificio della Luftwaffe (Forze Aeree Tedesche) che durante la Seconda Guerra Mondiale non venne bombardato.

Topografia del terrore © Manfred Brückels

Nascita della fondazione Topographie des Terrors

Nel 1992 nacque la fondazione, con lo scopo di costruire e di gestire un centro di documentazione con annessa una mostra permanente.

I primi progetti per una sistemazione definitiva della topographie des terrors iniziarono nel 1993 con il bando di un concorso, che venne vinto dallo svizzero Peter Zumthor.

Il progetto dello stabile per la Topographie des Terrors non andò però mai in porto, poichè nel corso dell’opera, ci si rese conto che la struttura in cui sarebbe stata ospitata la topographie des terrors, sarebbe stata più costosa del previsto.

Del progetto originale della collocazione per la topographie des terrors rimasero solo le tre torri, realizzate sull’area originale della Gestapo, che vennero demolite nel 2004.

Topographie des Terrors Berlin
Topographie des Terrors © N-Lange.de

Ex sede Gestapo e SS

L’area in cui è stato costruita l’esposizione all’aperto della Topografia del Terrore era nota nel 1933 per ospitare il palazzo con sede della Gestapo (Polizia Segreta di Stato della Germania nazista).

Nelle vicinanze vi era un palazzo denominato Prinz-Albrecht noto per essere il quartier generale delle SS e successivamente anche della RSHA (ufficio centrale della sicurezza del Reich).

Qui sono stati organizzate l’uccisione degli Ebrei che dei Sinti e dei Rom. Vedi anche Memoriale dei Sinti e dei Rom

Post correlati